Venerdì 28 Luglio 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
  • Il Comune
  • Le Pubblicazioni
  • La Modulistica

  • Attività Comunali
Luglio 2017
D L M M G V S
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


Città in Ordine - Segnala un problema di degrado urbano



Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Progetto Recupero - Riciclo Garantito, anno d'indagine 2009 -2010


Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico

Notizie
Su iniziativa dell’Amministrazione comunale, verrà sperimentato per la prima volta a livello locale, la nuova tecnica per il controllo e la gestione delle erbe infestanti presso le aree pubbliche, improntata sulla innovativa metodo del pirodiserbo. 

Il pirodiserbo ha, come vantaggio principale, una mancanza assoluta di residui nocivi sul terreno, questo in osservanza anche delle vigenti normative regionali emanate in materia; infatti il GPL , bruciando, forma esclusivamente vapore acqueo ed anidride carbonica. 
Il principio sul quale si basa la tecnica del pirodiserbo è quello della lessatura dei tessuti delle erbe infestanti. Il tempo di azione del calore durante il trattamento è così breve da non permettere la carbonizzazione della materia vegetale.
Il pirodiserbo quindi non brucia le erbe infestanti, ma subito dopo il trattamento col il calore le piante trattate presentano una variazione di pigmentazione; si accentua fortemente il colore verde delle foglie. Dopo alcuni giorni si puó valutare appieno la riuscita del trattamento poiché le piante assumono il classico colore giallo proprio della pianta secca.
Dal punto di vista ecologico il pirodiserbo risulta essere una pratica caratterizzata da un impatto ambientale del tutto trascurabile. Poiché il GPL bruciando forma esclusivamente vapore d’acqua e anidride carbonica, la fiamma risulta trasparente ed esente da qualsiasi fenomeno di rilascio di fumi, si puó quindi investire direttamente con la fiamma qualsiasi tipo di pavimentazione o rivestimento, che non sia soggetto a combustione,senza alterarne il colore.
Il riscaldamento, determinato dal rapido passaggio dei bruciatori, negli strati sottostanti a quello superficiale, porta ad una temperatura che in genere non supera i 50-60° C , temperatura che possiamo facilmente riscontrare anche nelle ore più calde della stagione estiva.
Con l’applicazione di questa tecnologia i costi in gioco sono determinabili immediatamente, dal momento che questa tecnica di diserbo non da luogo ad inquinamento ambientale e sono quindi nulli eventuali costi aggiuntivi successivi al trattamento effettuato.
Il trattamento più efficace è nella fase vegetativa iniziale, con la massima velocità di lavoro e quindi, a parità di superficie trattata, il minor consumo di gas. E’ importante osservare che le attrezzature manuali portatili sono più versatili ma anche le più semplici da utilizzare, rispetto gli apparecchi portati o trainati da trattrici.


Il Sindaco SAROGLIA Maurizio:
"Una tecnica innovativa quella del pirodiserbo, dettata anche dalla nuova Normativa Regionale che ha introdotto misure più restrittive all’utilizzo anche delle sostanze impiegate proprio nel controllo delle erbe infestanti. 
Verrà impiegata questa apparecchiatura presso le varie aree pubbliche e soprattutto in quelle più sensibili (aree attrezzate, parco giochi, ecc.) riducendo le situazioni di rischio chimico e di contatto accidentale con eventuali agenti e sostanze chimiche da parte dei fruitori.
In un secondo luogo,  una scelta di questa Amministrazione volta alla salvaguardia del territorio,  che prevede l’esclusione e limitazione all’impiego di determinate sostanze che potrebbero rilasciare residui tossici proprio nell’ambiente che ci circonda."



© 2014 Comune di Rossana - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI ROSSANA
Via XII Luglio 2 - 12020 Rossana (CN)
Tel. 0175.64101
Fax 0175.64101
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 004197
Codice catastale: H578
Codice fiscale:
85000270042
Partita IVA:
00466830049
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 71 F 06906 46630 000000011098
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento