Giovedì 25 maggio 2017 è stato realizzato un intervento assolutamente inusuale per quanto riguarda la" />
stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Rossana
Stai navigando in : Le News
A ROSSANA RILOCALIZZATO IL PILONE VOTIVO LUNGO LA STRADA PROVINCIALE N. 46

Giovedì 25 maggio 2017 è stato realizzato un intervento assolutamente inusuale per quanto riguarda la valorizzazione e riscoperta delle tradizioni locali.

Lungo la Strada Provinciale n. 46 che costeggia il torrente Bruido, in prossimità dell'ingresso dell’area produttiva rossanese, era ubicato nella scarpata delle banchina un pilone votivo, molto probabilmente punto di contemplazione e tappa del percorso di pellegrinaggio verso il Santuario di Valmala. Con la realizzazione della nuova carreggiata ed il conseguente innalzamento della quota stradale, il pilone risultava oramai parzialmente ricoperto dal materiale riportato per la realizzazione della massicciata.

Da molti anni era oramai avvolto da rovi e l’incuria ne aveva segnato pesantemente la sua stabilità e consistenza.  Infatti era ben evidente il degrado a cui era stato condannato, conseguentemente alla sua inaccessibilità. Copertura pericolante, distacchi vari delle finiture e totale perdita delle raffigurazioni.

Un degrado oramai segnato, se non fosse stato per l’atto indulgente di una "Generosa  Devota" e della sua Famiglia, che mossi da profonda sensibilità e parsimonia, hanno avvalorato la lodevole causa di far spostare il pilone votivo in una localizzazione più consona e rispettosa della funzione medesima a cui il manufatto era preposto.

Un prestigioso progetto che ha coinvolto la Provincia di Cuneo nella persona del Geom. Dotta ed il Responsabile del Reparto di Saluzzo Ruatta, per quanto riguarda le competenze della Strada Provinciale, la Famiglia Giolitti, proprietaria del terreno ove il pilone era stato edificato e non per ultimo, l’Azienda Bitron S.P.A. e la Famiglia Aime interessate per la nuova localizzazione del pilone.

Dopo l’affidamento alla Ditta Costrade S.r.l. di Saluzzo, sono stati avviati i lavori di intelaiatura e fissaggio della struttura da rimuovere e successivamente, Con l’ausilio di idonei mezzi d’opera, è stato eseguito lo spostamento del manufatto.

Assolutamente di prestigio la nuova localizzazione, che permette oltremodo un’ottima visibilità e restituisce al pilone votivo, la sua originaria funzione, quale punto di riferimento per tutta la comunità.   

 

Il Sindaco SAROGLIA Maurizio:

"Un intervento assolutamente eccezionale ed inconsueto per la sua natura, quello della rilocalizzazione del pilone votivo di Regione Miragli. Volto a salvaguardare il valore di una cristianità di altri tempi ed allo stesso tempo riconsegnare alla collettività, mediante una nuova localizzazione dominante, questo manufatto da sempre nei ricordi dei tanti residenti.

Un intervento reso possibile dalla piena disponibilità e sinergia di tutte le parti coinvolte, dalla Famiglia Giolitti, dall'Azienda Bitron S.p.a. nella persona del Dott. Rulfi, dalla Famiglia Aime e non per ultima la Provincia di Cuneo.

Grande professionalità della Ditta Costrade S.r.l., che sotto l’attento coordinamento del referente Bono, ha eseguito materialmente l’intervento, conclusosi con il manufatto perfettamente integro posato presso il nuovo sito.

Un doveroso ringraziamento dell’Amministrazione Comunale, per l’interessamento e l’opera intrapresa da parte della "Generosa Devota" e della sua Famiglia, che con nobiltà e grandezza d’animo, come un moderno mecenate, si è presa a cuore la questione ed ha provveduto finanziariamente alla realizzazione dell’intervento."

   Le news
Comune di Rossana - Via XII Luglio 2 - 12020 Rossana (CN)
  Tel: 0175.64101   Fax: 0175.64101
  Codice Fiscale: 85000270042   Partita IVA: 00466830049
  P.E.C.: rossana@cert.ruparpiemonte.it   Email: info@comune.rossana.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.